gigliesi torre campese caterina baffigi ulivi isola del giglio giglionews
Grazie ai gigliesi
Grazie ai gigliesi

Tornavo, esausta, triste, vuota, disperata, con la mia mamma dentro una cassettina fatta a libro. Le onde lunghe sembravano respingerci, l’acqua dal cielo a raffica si mischiava alle lacrime. Ostile il Giglio in lontananza, avvolto da una luce oscura. Un viaggio che mai avrei voluto fare. Poi a mezzo canale una specie di calma è scesa dentro di me. E ho capito che stavamo solo tornando a casa.

Non so niente del Giglio, non ricordo le facce, non conosco le razze, né le parentele…Erano Beppe e Caterina che sapevano tutto, che mi dicevano le cose e il da farsi. Ma saranno i gigliesi ora a raccontarmi: di me, di loro, della nostra storia antica. Gente forte, abituata alle tempeste della vita, mi aiuterà col suo pudico affetto a ripensare il mio futuro e a tornare tutte le volte che posso, tornare a casa.

Grazie a tutti.

Loredana Ulivi